Home arrow Attualitā
Attualitā
Quanta politica nei western Stampa E-mail
"Il Mattino", 1° agosto 2002

Ho accettato di fare il direttore artistico del Premio Sergio Leone a Torella dei Lombardi perché, da antico appassionato del cinema, mi ha intrigato il fatto che la Campania, assieme a Torino, stia diventando il laboratorio del nuovo cinema italiano che non s'arrende alla colonizzazione spesso sciocca della tv. Poi, Sergio Leone è stato per me un amico generoso. Devo a lui e a Federico Fellini, infatti, uno dei momenti più significativi di televisione nella mia quarantennale carriera: la diretta da Cinecittà per Blitz , nel gennaio dell'83, dove spiegammo ai telespettatori come si faceva il grande cinema

Leggi tutto...
Angela, con la Palestina nel cuore Stampa E-mail
Latinoamerica n.79/80, n.3-4, apr/set 2002

Nella settimana di Pasqua di quest'anno, una donna di nome Angela, per motivi familiari ma anche ragioni etiche, di coscienza e responsabilità non solo nei riguardi di persone care, ma di esseri umani che stanno soffrendo, si è recata a Ramallah (territorio occupato dalle truppe israeliane), e ha vissuto i giorni della “notte della ragione” nel conflitto in Terra Santa, poche settimane dopo che il fotografo free-lance Rafaele Ciriello era stato colpito a morte dalle pallottole sparate da un tank israeliano.

Leggi tutto...
La memoria delle rimozioni Stampa E-mail
"Il Manifesto",  21/03/2002


Fa impressione vedere ancora una volta, nelle immagini televisive, le targhette numerate della polizia scientifica vicino ai bossoli sparati da un'arma da fuoco contro un altro studioso delle tematiche del lavoro, Marco Biagi, un professore che mediava o cercava vie di uscita a conflitti sociali che, anche all'inizio del terzo millennio, continuano ad apparire “insanabili”.
Ma fa addirittura sgomento sentire il presidente della Confindustria Antonio D'Amato, uno di quelli che più ha spinto il governo perché il conflitto sull'art. 18 non fosse “sanabile”, affermare con sicumera: “Era un omicidio annunciato, c'è stata una campagna di denigrazione crescente”.
Da chi aveva avuto la notizia, dottor D'Amato e qual'era la denigrazione? Forse quello di spiegare, come ha fatto per esempio, l'avvocato del lavoro Mario Fezzi su internet, che “la delega al governo, in materia del mercato del lavoro, stravolge l'intero diritto della materia, perché dalla tutela del lavoratore si passa all'istituzionalizzazione del precariato”?

Leggi tutto...
L'invasione dei mediacorpi Stampa E-mail
"Il Manifesto",  20/03/02

Ho letto che il nuovo presidente della Rai Antonio Baldassarre ha annunciato nobilmente di “voler dar voce a tutte le culture del paese”.
Non so come farà essendo l'attuale consiglio di amministrazione della Rai l'espressione del governo Berlusconi, che, grottescamente, e ultimo in Europa, chiama ancora i suoi avversari “comunisti”. E oltretutto, caso unico nel mondo, ha la possibilità di fare politica pur essendo padrone delle tre reti televisive commerciali più poderose nel paese tanto da monopolizzare il mercato pubblicitario.

Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 25 - 28 di 40
Chi č online
Abbiamo 15 visitatori online
GME Shop

Warning: mysql_fetch_row(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.giannimina.it/home/stats/php-stats.recphp.php on line 466