Home arrow Attualitā
Attualitā
Il patto con gli USA sulla Baraldini non va rispettato Stampa E-mail
 "Il Manifesto", 27/12/2000

Silvia Baraldini ha passato il Natale nella sua cameretta del Policlinico Universitario Agostino Gemelli dove, dopo una doppia operazione per un tumore al seno, sta portando avanti il ciclo di dolorose cure di appoggio all'intervento chirurgico, usuali per questo tipo di male.

L'ospedale non è certo il luogo migliore per chi ha bisogno di una grande forza morale per debellare un'infermità maligna, sicuramente frutto del rifiuto che il suo corpo ormai sta opponendo alle violenze fisiche e morali che Silvia ha subito negli ultimi ventuno anni, nei quali ha scontato in vari carceri degli Stati Uniti una pena smisurata per il tipo di reati che le vengono addebitati.

Leggi tutto...
Benvenuti Stampa E-mail
"Il Manifesto",  01/10/2000


Fino a poco tempo fa collaboravo a “Repubblica”, nelle pagine sportive, al “Corriere della sera” in quelle della cultura, a “L'Unità” su argomenti di politica estera e in Rai, con reportages, documentari, dirette, varietà, storie. Per varie circostanze questo tipo di impegno non mi è stato più possibile.

L'avvento di Internet e del suo incredibile potenziale di comunicazione, per ora incontrollabile e non sottomettibile a censura o a qualunque tipo di interessata rimozione, mi ha permesso di ritrovare il gusto di scrivere quando voglio e come voglio su argomenti che conosco per esperienza di vita e per pratica professionale e di scavalcare così ogni difficoltà di fare accettare una riflessione, una intervista, un reportage scomodi, o ritenuti stupidamente fuori moda.

Leggi tutto...
Chiedo la grazia per Silvia Baraldini Stampa E-mail
Latinoamerica n. 73, 4, set/dic 2000

Silvia Baraldini, con il ritratto di Alejandrina Torres, leader del movimento di liberazione portoricano e sua compagna di pena nelle carceri nordamericane per oltre diciotto anni, inizia la sua collaborazione a "Latinoamerica e tutti i Sud del mondo".

Silvia racconterà una realtà americana rimossa o almeno sempre più lontana dalla nostra conoscenza e dai mezzi di informazione europei, e cioè quella dei movimenti di liberazione ispanici, neri o di altre minoranze che ancora sopravvivono, spesso repressi, anche negli Stati Uniti democratici di Bill Clinton.

Leggi tutto...
Quando Sergio Leone scelse Dario Argento e Bernardo Bertolucci Stampa E-mail
"Il Mattino", 1 Agosto 2000

Nel 1968 Sergio Leone, già indiscusso inventore di un nuovo modo di concepire il film western, dopo il successo di Per un pugno di dollari , Per qualche dollaro in più e Il buono il brutto e il cattivo , decise di affidare a due giovani promettenti la scrittura del soggetto di C'era una volta il west che sarebbe risultato il suo capolavoro nel genere da lui reinventato. Fu un' intuizione lungimirante, clamorosa perché quei due ragazzi che gli fornirono l'idea per completare la sua antologia western negativa, quello che lui aveva definito “un balletto di morte”, erano Dario Argento e Bernardo Bertolucci. Il primo sarebbe diventato l'indiscusso maestro del thriller all'italiana moderno, degno erede di Mario Bava, il secondo con le sue opere, da La comare secca a Il conformista , da Ultimo tango a Pari gi a Novecento , da L'Ultimo imperatore (premiato con nove Oscar) a Il te nel deserto avrebbe lasciato tracce indelebili nella storia del cinema internazionale. Dario Argento aveva vent'otto anni e Bernardo Bertolucci ventisette, il loro lavoro sarebbe stato rifinito da Sergio Donati e dallo stesso Leone. La fotografia di Tonino Delli Colli e la musica di Ennio Morricone avrebbero poi dato definitivamente corpo ad un film -western più vicino a quelli della tradizione americana (l'attesa dei tre killers alla stazione era chiaramente una citazione di Mezzogiorno di fuoco) ma sempre fedele alla scelta di reinventare un genere che ha caratterizzato l'opera di Sergio prima di proporre il suo capolavoro C'era una volta in America .

Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 37 - 40 di 40
Chi č online
Abbiamo 64 visitatori online
GME Shop

Warning: mysql_fetch_row(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.giannimina.it/home/stats/php-stats.recphp.php on line 466