Home arrow Musica
Musica
Il debito che il premio Oscar aveva con Morricone (e che finalmente ha pagato) Stampa E-mail
"Vivaverdi" , novembre-dicembre 2006

Alla fine anche il cinema americano, spesso economicamente così egoista e dittatore, ha sentito il bisogno di sanare un torto, ed assegnare un Oscar alla carriera a Ennio Morricone.

Ennio timido, schivo, semplice, come sempre ha reagito con profonda saggezza ed ironia romana, affermando che andrà a prendere il premio perché è felice di poterlo fare in salute, di poterci andare ancora dritto, con le sue gambe, e non “rincojonito”, malgrado gli manchi solo una stagione per compiere ottanta anni.

Leggi tutto...
Come si diventa Fiorello? All'insaputa Stampa E-mail
"Vivaverdi", settembre Ottobre 2006


«Come si diventa Fiorello, come si costruisce un'artista delle tue caratteristiche e del tuo successo?»

«All'insaputa. Perché io non pensavo di diventare un protagonista, un personaggio dello spettacolo. Da bambino io non avevo dubbi, volevo essere un calciatore. Per me esisteva solo quello, io vivevo per giocare al pallone.»

Rosario Fiorello, detto Fiore , nello sgabuzzino che confina con il camerone della Rai di via Asiago, dove febbrilmente lavorano gli autori e la redazione di Viva Radio due, mi racconta, cercando di sfuggire ogni tentazione autoreferenziale, come, da qualche anno, è diventato l'artista di varietà di maggior successo del nostro paese, quasi senza accorgersene.

Lo hanno paragonato a Walter Chiari, un re dell'improvvisazione, del racconto del quotidiano, dell'attualità scandita da ironia, iperbole, tic, ma anche da notazioni di costume.

Leggi tutto...
In difesa di quale musica? Stampa E-mail
"Vivaverdi", 2/3, marzo/giu 2006

Una polemica riflessione di Marco Boccitto sul manifesto del 21 giugno in occasione della festa della musica ideata da Jack Lang ventiquattro anni fa , quando era ministro della cultura francese, mi offre la possibilità di capire quanta confusione esista nella pretesa campagna di difesa della musica. Perché è vero che la musica incisa costa esageratamente al consumatore, musicofilo o musicante che sia ed è vero che alcune voci (compresa quella della Siae che andrebbe a parer mio rivista nella sua presenza e dimensione) finiscono per pesare eccessivamente sul costo di chi ne vuole usufruire. Ma è incontestabile anche che l'idea, molto sessantottina, di farsi giustizia da soli accaparrandosi la musica gratis è fuori da ogni equità e anche da ogni etica sociale.

Leggi tutto...
E se i politici del futuro fossero i comici? Stampa E-mail
"Vivaverdi" , gennaio-febbraio 2006

Sembra passato un secolo ed invece è successo solo qualche mese fa.

La bravura dirompente di Roberto Benigni, che, nella trasmissione di Celentano ha regalato nell'autunno scorso quarantacinque minuti di televisione che sono diventati subito culto, hanno spazzato via tutte le possibilità di poter distinguere sul diritto di satira e sul diritto di informazione. Quei quarantacinque minuti ci hanno ricordato che la battaglia sulla qualità della televisione non è persa e che un'altra televisione è possibile. Per questo, all'epoca, suonarono stonate le argomentazioni dei vari onorevoli Landolfi o Vito o di Elisabetta Gardini, appena pochi minuti dopo la fine di quella puntata di Rockpolitik nel salotto di Vespa, e poi, nei giorni successivi, gli interventi di Feltri come di Baglioni, di Pupo come di Ignazio La Russa, a Matrix e altrove.

Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 Prossimo > Fine >>

Risultati 9 - 12 di 26
Chi č online
Abbiamo 33 visitatori online
GME Shop

Warning: mysql_fetch_row(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.giannimina.it/home/stats/php-stats.recphp.php on line 466